giovedì 31 marzo 2011

Lavoratori di Postel discriminati nel riscatto dei contributi Legge 29/1979. Interrogazione parlamentare al Governo.

Atto Senato

Interrogazione a risposta scritta 4-04857
presentata da
ENRICO MUSSO
giovedì 24 marzo 2011, seduta n.527
MUSSO - Ai Ministri del lavoro e delle politiche sociali, per la pubblica amministrazione e l'innovazione e dello sviluppo economico - Premesso che:
l'art. 7, comma 2, del decreto-legge 31 maggio 2010, n. 78, convertito con modificazioni, dalla legge n. 122 del 2010, ha disposto la soppressione a far data dal 31 maggio 2010 dell'Istituto pensionistico Postelegrafonici (IPOST). Il successivo comma 3 ha disposto il trasferimento delle funzioni dell'IPOST all'INPS, il quale succede in tutti i rapporti attivi e passivi;
l'articolo 12, comma 12-septies, stabilisce "A decorrere dal 1° luglio 2010 alle ricongiunzioni di cui all'articolo 1, primo comma, della legge 7 febbraio 1979, n. 29, si applicano le disposizioni di cui all'articolo 2, commi terzo, quarto e quinto della medesima Legge. L'onere da porre a carico dei richiedenti è determinato in base ai criteri fissati dall'articolo 2, commi da 3 a 5, del decreto legislativo 30 aprile 1997, n. 184";
pertanto, coloro che a decorrere dal 1° luglio 2010 si avvalgano della facoltà di cui all'articolo 1 della legge n. 29 del 1979 sono tenuti al versamento di una somma pari al cinquanta per cento della differenza fra l'importo dell'onere di ricongiunzione - calcolato secondo i criteri dell'articolo 2, commi da 3 a 5, del decreto legislativo n. 184 del 1997, attualmente vigenti - e l'ammontare dei contributi e degli interessi trasferiti dagli ordinamenti interessati;
i dipendenti assunti in Postel (società partecipata al 100 per cento da Poste italiane, nata il 1° luglio 1999) che in passato avevano versato contributi all'INPS e che sono stati passati d'ufficio all'ente previdenziale IPOST, potevano sino alla data del 30 giugno 2010 ottenere il ricongiungimento dei contributi a titolo gratuito mentre si trovano ora, senza nessun preavviso né consultazione, costretti ad attivare una pratica di ricongiunzione onerosa, al contrario di quei dipendenti di Poste Italiane che hanno sempre versato i propri contributi ad IPOST,
si chiede di sapere quali misure intenda attuare il Governo per evitare le discriminazioni di trattamento tra lavoratori di Poste Italiane e i lavoratori di Postel, dato che entrambi soggiacciono al contratto di Poste italiane ed ente previdenziale IPOST.
(4-04857)

RECAPITO:I morti dimenticati !! Interrogazione dei parlamentari del Partito Democratico

Postini Precari: Morti sul lavoro che non contano.


La denuncia in un'interrogazione parlamentare del Pd: in meno di un anno 12 portalettere hanno perso la vita per incidenti su ciclomotori di proprietà delle Poste. Ma essendo precari non sono considerate morti sul lavoro, ma semplici incidenti stradali.

Sul link seguente tutto l'articolo giornalistico:

http://www.articolo21.org/2887/notizia/postini-precari-morti-sul-lavoro-che-non-contano.html

mercoledì 30 marzo 2011

Dal Nazionale: Il futuro dei portalettere ritorna al passato e alla consegna dei pacchi fino a 2 Kg... per ora! Dal 18 Aprile parte dall'Umbria la sperimentazione per 3 mesi.

In data 28 c.m. si è svolta la riunione in merito alla “ Sperimentazione Pacchi SP e SDA – Terni”.
Tale iniziativa, in linea con quanto condiviso nell’accordo del 27 luglio 2010 è intesa a cogliere le potenzialità di sviluppo del mercato nel settore “pacchi” attraverso la realizzazione di una catena logistico - distributiva che dovrà rafforzare il business e la presenza nel territorio nazionale.
Oggetto della sperimentazione è quello umbro e precisamente: la provincia di Terni.
Il personale interessato è quello appartenente alla Rete universale, già esistente, e delle linee dedicate (da istituire), facenti parte dei CPD di Terni, Narni e Orvieto e i rispettivi bacini.
L’Attività da svolgere è la consegna dei pacchi di piccole dimensioni di peso uguale o inferiore a 2 Kg., tramite i portalettere della rete Universale e il ritiro dei pacchi da parte delle linee dedicate.
La filiale SDA verrà utilizzata come centro Hub locale per la segregazione degli oggetti per peso e destinazione e inoltre fornirà le postazioni fisiche e PDA Palmari.


La consegna dei pacchi maggiori a 2 Kg, prevede l’impiego di 17 Linee dedicate (17 risorse) che lavoreranno in sovrapposizione alle zone dei PTL, nelle aree a maggior traffico e Km di percorrenza. Mentre la raccolta prevede l’impiego di 5 Linee dedicate al pomeriggio.


Le Linee dedicate per la consegna mattutina lavoreranno per 7h e 12’ da lunedì a venerdì sul CD di Terni dalle ore 7,00 alle ore 14,27 ( intervallo di 15’ comprensivo). Dette linee effettueranno anche la raccolta mattutina.
Le linee dedicate di raccolta pomeridiana prenderà servizio presso il CD di Terni dalle ore 14,00 alle ore 20,00 dal lunedì al venerdì e il sabato dalle 7,00 alle 13,00 per la consegna e il ritiro.


L’organizzazione attualmente sviluppa un volume giornaliero di tutta la gamma di prodotti pacchi di circa 800 al giorno, con una percentuale del 18% di pacchi in contrassegno e un peso medio di circa 7 Kg.
Il personale delle Linee dedicate verrà sottoposto a visita medica per le attività di movimentazione carichi e dovrà seguire dei corsi di formazione. Il mezzo di trasporto da impiegare è il Ducato.


La sperimentazione durerà 3 mesi e l’inizio della stessa è prevista per il 18 aprile 2011.
Per far fronte alle attività, l’Azienda assumerà nella provincia di Terni 25 CTD e nel contempo, su richiesta volontaria, potrà impiegare personale interno che è risultato in esubero nei CD di riferimento.

martedì 29 marzo 2011

Sindrome Aziendalista o pulsione da Prima Pagina... da dovunque si guardi una riflessione fa sempre bene!!!

SINDROME AZIENDALISTA

lunedì 28 marzo 2011

Recapito Pacchi: L'azienda inizia una nuova sperimentazione per migliorare la qualità della consegna dei pacchi aiutando SDA con i ...portalettere!!!

Sperimentazione Pacchi Terni Marzo 2011

giovedì 24 marzo 2011

CCNL: Deciso passo in avanti nelle trattative. Ma il bello deve ancora arrivare !!!

Decisa accelerazione sul fronte rinnovo contrattuale. Condivisi altri 16 articoli del nuovo contratto.Vi alleghiamo il riepilogo generale dei capitoli sino ad ora trattati ed i testi consegnati il giorno 23 marzo.
Dal riepilogo allegato potrete notare in grassetto quali sono i capitoli che hanno avuto una prima condivisione di massima prima del passaggio al Tavolo Politico ed in corsivo quelli non ancora condivisi o trattati.
Inoltre nel riepilogo troverete il riferimento testi consegnati per quei capitoli che hanno avuto una prima discussione di massima.
Gli stessi, nella loro lettura, possono essere facilmente identificati dalla mancanza di firme di condivisione.
Il confronto della Commissione Normativa proseguirà negli incontri prossimi del 29 e 30 marzo.
Il dettaglio nelle slide allegate:


RIEPILOGO


Testi CCNL Del 23 Marzo 2011

mercoledì 23 marzo 2011

Dal Nazionale: Ancora richiesta unitaria di chiarimenti sulla Security Room.

Comunicato Unitario Poste Mobile

Dal Nazionale: Comunicato Unitario Poste Mobile - Accordo soddisfacente per i Sindacati !

Comunicato Unitario Poste Mobile

martedì 22 marzo 2011

ULTIMORA- UFFICIALE: Progetto Svincolo -Dal 1 Aprile n. 49 contratti da part time a full time per la provincia di Palermo

Comunicato Part Time e Asi

Dal Regionale: Concluso positivamente il conflitto di lavoro sul Recapito a Palermo e Provincia. Siglato anche l'accordo sul nuovo piano regionale del prodotto Racc. 1. In allegato tutti i verbali esplicativi.

Verbale Incontro Recapito Palermo 22 03 2011001

Verbale Incontro Recapito Racc 1 22 03 2011

Verbale conclusivo Conferimento Ramo Azienda TLC in Poste Mobile

Verbale Del 21.3.2011 Conferimento Ramo Azienda TLC in Postemobile

lunedì 21 marzo 2011

Banca del Mezzogiorno: sempre più al galoppo ! In vista del suo varo l'Azienda esige che entro il 31 Marzo siano già attivi, con il nuovo sistema SDP, nelle sole regioni del Sud, almeno 3000 UP.

Per raggiungere tale obiettivo in soli tre giorni dal 28 al 30 Marzo in tutta l'A.T. siciliana, ogni Filiale dovrà attivare una media di 4 UP al giorno, praticamente senza assistenza on the job e con il solo ausilio telefonico.
Nonostante le vicissitudini e le difficoltà, note a tutti, degli UP già transitati precedentemente, l'Azienda va avanti come un "caterpillar" incurante di tutto con l'unico obiettivo di raggiungere la meta prefissata dai grandi strateghi.
Ma tant'è, chi si troverà a fronteggiare le difficoltà saranno altri l'importante è raggiungere i target costi quel che costi e senza alcun rispetto sia per i lavoratori che per la clientela.
Parafrasando l'indimenticabile Massimo Troisi: "Non ci resta che piangere" e con il grande Eduardo De Filippo  sperare che "adda passà a nuttata"...

LEGGE 104: Le novità nel Comunicato Aziendale

COMUNICATO AZIENDALE LEGGE 104

ASSISTENZA FISCALE 2011: anche quest'anno la FAILP al servizio dei lavoratori e dei pensionati !

COMUNICATO APERTURA CAAF 2011

venerdì 18 marzo 2011

MOBILITA' NAZIONALE: Il grido di chi vuol tornare !!! Pubblichiamo integralmente un commento, amaro ma toccante, pervenutoci su uno dei post che annunciano la mobilità nazionale.

Vorrei tornare nella mia amata Sicilia oltre che per evitare il divorzio da mia moglie per permettere a mia figlia di crescere con la sua gente e assieme ai suoi cuginetti. Avevo promesso a mia moglie, quando ho firmato il contratto a Roma, che saremmo tornati in Sicilia dopo un paio d'anni ma ne sono già passati tre e nienti si muove ancora. Da aggiungere che ho lavorato in poste italiane la prima volta con contratto a tempo nel lontano 1992 e solo con l'avvocato prima e poi la conciliazione sono riuscito ad ottenere quello che aspettavo da 16 anni: l'assunzione. Adesso aspetto di poter lavorare nella mia terra e poter spendere il mio stipendio nei negozi dei miei conterranei senza più contribuire all'arricchimento del Nord-Est dova in certi casi non siamo neanche ben visti a parte quando ogni primo del mese paghiamo 550,00 euro per l'affitto di un bilocale. Dove sono i sindacati? Chi ci tutela? Devo nuovamente dare mandato ad un avvocato per sciogliere questa matassa o i sindacalisti . siciliani senza distinzione di colore e appartenenza lotteranno perché la nostra forza lavorativa venga sfruttata per contribuire (anche nel piccolo) all'economia della nostra Regione? Da un amareggiato che dopo 20 anni continua la sua gavetta. A che pro? Grazie per lo sfogo e cercate di smuovere qualcosa.
Anonimo

domenica 13 marzo 2011

DOCUMENTAZIONE PAGINE GIALLE E BIANCHE E COMUNICATO CTD

Cliccando sul banner in alto: "SERVIZI POSTALI" "http://failpcisalpalermo.blogspot.com/p/servizi-postali.html" troverete  tutte le comunicazioni relative a Pagine Gialle e Bianche 2011 e nuovo comunicato aziendale sui CTD

venerdì 11 marzo 2011

Dalla Segreteria Regionale: Rinnovo CCNL

In data 10/03/2011  il Segretario regionale Francesco Paolo Vitale ha partecipato presso i locali della Sede Centrale di  Roma ad un nuovo incontro per il rinnovo del CCNL che, ricordiamo per l'ennesima volta, è scaduto da 436 giorni.
I lavori hanno riguardato fra l’altro:


1) Il monte ore dipendenti (già inserito ma mai applicato nel precedente contratto);


2) La regolamentazione dell’orario di chiusura della sportelleria;


3) L’applicazione dell’orario sfalsato.


La rigida posizione aziendale, come al solito, estremamente penalizzante per i lavoratori, non ha consentito alcun tentativo negoziale.


Vista l’eccessiva rigidità al tavolo si è deciso pertanto di rinviare la discussione al 16 e 17 Marzo.

Poste e Banca del Mezzogiorno: l'Azienda parte al galoppo con la formazione. Ma saranno sufficenti 3 giorni a Marzo e due follow-up ad Aprile per preparare il personale alla nuova sfida??

Da questa settimana sono partiti improvvisamente e senza alcun preavviso i corsi di formazione propedeutici al lancio della nuova Banca del Mezzogiorno.
I corsi prevedono una fase di formazione in aula di tre giorni nel corrente mese di Marzo, seguito da una due giorni definita di "follow up" ad Aprile e chiusa dalla formazione in e-learning.
Dalle prime indiscrezioni le agenzie dovrebbero occuparsi dell'interfaccia con i clienti, dal primo contatto alla raccolta della documentazione e, in caso di esito positivo da parte della Banca del Mezzogiorno, alla firma dei contratti e alla cura del cliente nel rapporto post-vendita, con l'obiettivo di filtrare il più possibile le pratiche irricevibili.
Un compito abbastanza intrigante ma che non può esimerci dal porre una domanda se una materia complessa come quella del credito alle P.M.I. (piccole e medie imprese) può definirsi in pochi incontri formativi ??
Non è dato ancora sapere chi, come e in quali luoghi sarà lanciata questa nuova grande sfida.
I lavoratori, come al solito, sono  pronti ad affrontarla ma crediamo che siano necessari formazione ed inquadramenti di maggior livello per fornire un servizio veramente efficace ed efficente a questo target di clientela che, sicuramente, può dare molto  e far fare un ulteriore salto di qualità alla nostra azienda ma che certamente necessità di attenzioni  e professionalità adeguate.

mercoledì 9 marzo 2011

Fortune: Poste al 5° posto nel mondo e al 3° in Italia

Continuano gli attestati positivi per la nostra azienda: conti in grande attivo, complimenti dalle riviste economiche specializzate a livello mondiale ma il rinnovo del contratto sembra ancora lontano.
Pubblichiamo la nota, presente nel sito intranet di Poste Italiane, per partecipare a tutti la soddisfazione per i risultati raggiunti e per rivendicare ancora una volta il diritto ad una retribuzione dignitosa e coerente con i grandi risultati declamati con orgoglio dall'Amm.re Delegato ma raggiunti solo con il fondamentale e costante sacrificio dei lavoratori.



Da 5 anni nella classifica della rivista americana Poste Italiane è tra le aziende top più apprezzate del settore

Da 5 anni consecutivi Poste Italiane risulta tra le aziende top del settore nella classifica della World's Most Admired Companies della rivista americana Fortune e si aggiudica il 5° posto nel mondo e il 3° in Italia nella edizione 2011


Migliora il punteggio complessivo 5,26  e segna un forte incremento rispetto al 4, 56 dell'edizione 2010 che porta l’azienda guidata da Masimo Sarmi a ridosso di Tnt e insorpasso di operatori di prestigio internazionale come Japan PostLa PosteRoyal Mail e il gigante americano USPS.



Nella sfida nazionale, che comprende in classifica otto aziende italiane, Poste conferma il risultato 2010 e si colloca al terzo posto della classifica dietro Eni ed Edison.


''Poste Italiane è sempre tra le ' magnifiche dieci' aziende globali del settore postale secondo la classifica stilata da Fortune e consolida la sua posizione a dimostrazione di un rango ormai riconosciuto a livello internazionale. Lo ha detto l'ad di Poste Massimo Sarmi commentando la classifica mondiale della aziende più apprezzate nel mondo.

“Figuriamo in classifica per il quinto anno consecutivo – ha dichiarato  Massimo Sarmi- un risultato che suscita una enorme soddisfazione e diventa un ottimo auspicio per il nostro cammino da protagonisti nel nuovo scenario liberalizzato del mercato postale europeo'. 'In questi anni caratterizzati da bilanci in utile, elevata redditivita' e forte capacità innovativa - ha sottolineato Sarmi - l'azienda è diventata modello di riferimento per l'intero settore postale, dimostrandosi sempre più competitiva, profittevole e attenta alle esigenze della clientela".

martedì 8 marzo 2011

Gruppo Poste Italiane SpA: anche per il 2010 bilancio a gonfie vele. I conti tornano per l'Azienda e lo Stato ma i lavoratori sono a completo digiuno da ormai 15 mesi e il rinnovo contrattuale sembra ancora lontano.

Tutti i numeri di un bilancio che "dimentica" il mancato rinnovo contrattuale.
Numeri eccezionali ed ora... nessuna scusa: VOGLIAMO SUBITO IL NUOVO CONTRATTO.
  Utile netto consolidato 1.018 mln: +12,6%
• Risultato operativo 1.870 mln: +16,9%
• Ricavi totali a 21,8 mld: +8,7%
• Carte prepagate Postepay: + 21,5%
• PosteVita: ricavi record a quota 9,5 mld: +34%
• PosteMobile: risultato operativo 9,5 mln: +218,5 %
 
Comunicato Bilancio 2010

MOBILITA' VOLONTARIA 2011 SICILIA: Pubblicate le graduatorie definitive

Gli elenchi afferenti le graduatorie definitive di Mobilità Regionale e Provinciale MP di cui all' Accordo Regionale del 25/02/2010 sono state pubblicate e rese disponibili da R.U. Regionale
Nel rispetto della nostra linea di condotta, riteniamo necessario, nel rispetto della privacy di tutti i lavoratori interessati, astenerci dal pubblicarle integralmente sul web, evitando di fornire dati sensibili importanti.
Le graduatorie sono peraltro pienamente disponibili in azienda, presso i luoghi di lavoro e presso le segreterie sindacali.
All'uopo ricordiamo che questa Segreteria Provinciale di Palermo resta a completa disposizione di iscritti e non iscritti per fornire la necessaria assistenza negli orari di ricevimento o previo appuntamento telefonico.

.

Linee guida per il recepimento del Collegato Lavoro in Materia di Tutela dell'Handicap - legge 104/92 - permessi per l'assistenza a persone con handicap grave

Linee Guida 104 vs Collegato Lavoro                                                                                            

IMPORTANTI CHIARIMENTI: sulle nuove regole dei certificati medici on line

Alcuni chiarimenti RUO relativi ai certificati on line
Per quanto riguarda l’ultimo capoverso della Circ. INPS n. 21 del 31/01/2011 (“.. rimane sempre riconosciuta al lavoratore privato la possibilità di richiedere al proprio medico curante, anche qualora questi non sia un medico del SSN o con esso convenzionato, la certificazione attestante lo stato di incapacità lavorativa…”) dal tenore letterale potrebbe essere interpretato in relazione alla previsione di cui al Collegato Lavoro relativamente all’ipotesi di certificazione di malattia inferiore o pari ad un periodo di dieci giorni e comunque prima del terzo evento di malattia nell'anno solare. Tali sono i casi in cui il medico curante potrebbe non essere un medico del SSN o con esso convenzionato, al riguardo il Ministero per la pubblica amministrazione e l’innovazione ha precisato che “ è ancora possibile che al dipendente venga rilasciata certificazione di malattia in forma cartacea da parte di un medico privato in quanto il processo di distribuzione delle credenziali di accesso al sistema telematico a tali medici è ancora in corso”.
Inoltre, sempre il Ministero ha precisato che con riferimento ai verbali di pronto soccorso, certificati di ricovero e di dimissioni ospedaliera è ancora possibile che al dipendente venga rilasciata tale certificazione in forma cartacea al posto della trasmissione telematica del certificato di malattia. Con riferimento ai certificati relativi a terapie salvavita, il rilascio in forma cartacea da parte della struttura deriva dalla necessità per talune amministrazioni ( o qualora venga previsto dal CCNL del lavoratore) di avere – ai fini dell’esonero della visita fiscale – una certificazione cartacea completa delle precisazioni richieste da presentare al datore, ciò è necessario in quanto i certificati medici on line non prevedono campi dedicati. Tale previsione sulla terapia salvavita non è prevista, però, dal nostro CCNL. Ciononostante possiamo accettare tale certificazione ed in generale i certificati cartacei in quanto l’emissione di tali certificati in luogo dell’attestato di malattia telematico è previsto in tutti i casi in cui la trasmissione line della certificazione non risulta possibile (impossibilità temporanea del medico di utilizzare il sistema telematico: server INPS non funzionante, zona sprovvista di collegamento internet e non è possibile procrastinare la spedizione on line). Al riguardo, il datore di lavoro non è tenuto a verificare il motivo per cui il medico abbia usato il cartaceo e non la certificazione telematica, tali rilievi sono d’interesse solo ed esclusivamente all'interno dell’apparato medico/sanitario.
Relativamente ai casi di rifiuto da parte dei medici di rilasciare copia cartacea si precisa che la circolare INPS n. 60 del 16 .4.2010 ha indicato testualmente “In caso di impossibilità per il medico di stampare la certificazione, lo stesso comunicherà al lavoratore, il numero del certificato, attribuito dopo il controllo e l’accettazione dei dati trasmessi. Tale numerazione, potrà essere utilizzata dal lavoratore per ricercare, visualizzare e stampare il proprio attestato direttamente dal sito Internet dell’Istituto”. Già prima di tali precisazioni il legislatore in materia di certificato di malattia telematico aveva indicato all'art. 4 del Decreto del Ministero della Salute del 26/02/2010 che “.. il lavoratore del settore privato è tenuto , entro due giorni dal relativo rilascio, a recapitare o a trasmettere a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento, l’attestazione della malattia rilasciata dal medico curante, al datore di lavoro, salvo il caso in cui quest’ultimo richieda all’ INPS la trasmissione in via telematica della suddetta attestazione”. Orbene, il datore di lavoro ha la possibilità, ma non l’obbligo , di prendere visione dell’attestato di malattia del lavoratore attraverso il servizio erogato dall'INPS. Da ciò ne deriva che il lavoratore dovrà richiedere al medico copia cartacea dell’attestato di malattia o in alternativa richiedere l’invio della copia dello stesso alla propria casella di posta elettronica (nel nostro caso quella personale del lavoratore ove viene inviato anche il cedolino on line).
In caso di impossibilità da parte del medico di provvedere alla stampa del certificato il lavoratore dovrà farsi rilasciare il numero di protocollo del certificato ed il medesimo tramite il proprio codice fiscale e il numero di protocollo potrà accedere al sistema INPS per visualizzare e stampare il relativo attestato.
In caso di rifiuto da parte del medico di rilasciare l’attestato di malattia, si precisa che il dipendente ha l’obbligo entro due giorni dall'inizio della malattia di inviare copia dell’attestato al datore di lavoro, il medesimo dovrà richiedere al medico copia dell’attestato secondo le modalità sopra delineate.
E’ opportuno sottolineare che tale incombenza ricade sul lavoratore e non sull'azienda e di conseguenza solo il lavoratore potrà intervenire presso l’ Ordine dei medici qualora ravvisi un comportamento deontologico scorretto del medico.
Infine, in caso di certificati medici intervallati da giornate festive, si riporta l’indicazione della circolare INPS n. 134368 del 28/01/1981 che prevede “in presenza di successivi certificati intervallati dalla giornata festiva o dal sabato e domenica in caso di settimana corta, si presume che i due periodi costituiscano un unico evento”.
Tale principio si applica anche nell'ambito dei certificati telematici e quindi se riferiti alla stessa patologia il periodi di malattia devono considerarsi continuativi.  

lunedì 7 marzo 2011

Incontro sulla cessione di TLC in Poste Mobile. Primo incontro interlocutorio.

Nella giornata di oggi 7 Marzo si è tenuto l’incontro di cui alle procedure dell’art. 47 della Legge 482/90, relativamente alla cessione del ramo d’azienda TLC in Postemobile s.p.a.
La discussione si è incentrata su temi di carattere generale riprendendo da parte dell’azienda quanto già comunicato nel mese di dicembre u.s.
Si entrerà nel vivo della discussione relativamente alle conseguenze giuridiche ed economiche per i lavoratori interessati e le eventuali misure da intraprendere per gli stessi, probabilmente, nel prossimo incontro fissato per il 14 Marzo.
Vi terremo informati in merito.

Verbale Riunione Del 7.3.2011 Conferimento Ramo Azienda TLC in Postemobile                                                                                            


Nuovo Assetto dei Centri Servizi di Telesorveglianza: Per Palermo nessuna novità, l'organico resta invariato.

Security Room CST

Assetto Org Vo CST

domenica 6 marzo 2011

QUATTORDICESIMA: il 18 Marzo il pagamento della retribuzione

Art. 65
Quattordicesima mensilità


I. Entro il giorno 20 del mese di marzo di ciascun anno la Società corrisponde ai dipendenti una quattordicesima mensilità di importo pari alla retribuzione mensile in godimento al 31 dicembre dell’anno precedente a quello di erogazione, costituita dalla posizione retributiva individuale, dalla retribuzione individuale di anzianità, dall’indennità di contingenza in godimento e dall’elemento distintivo della retribuzione.


II. Nel caso di inizio o cessazione del rapporto di lavoro o di assenze non retribuite, avvenute durante il corso dell’anno in cui si matura la quattordicesima mensilità, in analogia a quanto previsto per la tredicesima mensilità, il dipendente ha diritto a tanti dodicesimi della stessa quanti sono i mesi di servizio prestati presso la Società, computando come mese intero la frazione di mese pari o superiore a quindici giorni.


III. Nell’anno di maturazione della quattordicesima mensilità per i periodi trascorsi in una posizione che comporti riduzione (o maggiorazione) della retribuzione, il relativo rateo di quattordicesima sarà ridotto (o maggiorato) nella stessa proporzione, sempre computando come mese intero la frazione di mese pari o superiore a quindici giorni.

venerdì 4 marzo 2011

ATTENZIONE: Comunicato Aziendali Permessi mensili per assistenza portatori handicap in situazione di gravità - Tutte le novità previste dal Collegato Lavoro -

Comunicato Al Personale Sui Permessi 104

HANDICAPcircINPS2011

CRAL POSTE: ESTATE 2011 - Continuano a diminuire le sedi offerte e si perpetua la penalizzazione della Sicilia.

Sul sito istituzionale tutte le proposte per l'Estate 2011 dei grandi e dei ragazzi.
Rileviamo che, ancora una volta, la Sicilia resta penalizzata dai collegamenti previsti  solo da Roma e Milano che fanno vanificare gli sconti previsti.
http://www.cralposte.com/

Progetto Svincolo: In Sicilia, l'azienda offre, in tutte le province tranne Palermo, la trasformazione da part time a full time a tutti coloro che opteranno per il trasferimento a Palermo 1 o Palermo 2. Successivamente, assicura l'Azienda, provvederà alla trasformazione in full time anche per il personale di queste due Filiali.

Comunicato PROGETTO SVINCOLO

COMUNICATO PROGETTO SVINCOLO001

mercoledì 2 marzo 2011

MOBILITA' REGIONALE SICILIA: entro il 4 Marzo eventuali ricorsi e opposizioni

In relazione alle domande volontarie di trasferimento presentate ai sensi dell' Accordo Regionale del 25/02/2010, di cui sono state pubblicate e rese disponibili le relative graduatorie provvisorie di Mobilità Regionale/Provinciale nonchè l'elenco delle risorse che sono state escluse dal processo, si ricorda che:
Le risorse interessate potranno inviare, entro e non oltre il giorno 04 Marzo p.v., a mezzo fax server (nr. 06/98682524), eventuali osservazioni/eccezioni alla graduatoria, utilizzando all'uopo l'allegato format.


ALLEGATO_Modulo Variazione Domanda SICILIA

RINNOVO CCNL: continuano gli incontri, altri articoli condivisi tra Azienda e OO.SS. . Ma siamo ancora alle schermaglie, i punti caldi devono essere ancora trattati.

Continuano gli incontri relativi al rinnovo del CCNL, sul link in alto  http://failpcisalpalermo.blogspot.com/p/ccnl-2010-2012-work-in-progress.html pubblichiamo, così come pervenuti alla Segreteria Generale, gli articoli condivisi del Nuovo CCNl relativi alla Commissione Relazioni Industriali.
Non è stato condiviso, e quindi rimandato alle prossime riunioni, l’articolo 13 (sul diritto di affissione).
Relativamente all’art. 53 (tutela dei diritti e dignità dei lavoratori), è stato rinviato alla Commissione Normativa.

martedì 1 marzo 2011

MOBILITA' VOLONTARIA 2011 SICILIA: L'AZIENDA PUBBLICA LE GRADUATORIE E L'ELENCO DEGLI ESCLUSI

In data odierna sono state pubblicate tutte le graduatorie riferite alla mobilità volontaria per la nostra Regione, sia per MP che per SP. Gli elenchi sono disponibili  presso tutti gli uffici.
La nostra segreteria resta, come sempre, a completa disposizione di tutti i lavoratori, iscritti e non, nei consueti orari di ricevimento per fornire tutte le spiegazioni e l'eventuale assistenza che si rendesse necessaria.
Ricordiamo che al seguente link potete trovare il verbale d'accordo sulla mobilità 2011 per la Regione Sicilia...
http://failpcisalpalermo.blogspot.com/2011/01/mobilita-volontaria-2011-sicilia-dal-15.html

Incontro Azienda - OO.SS. del 1 Marzo: Documenti aziendali su Comitato Monitoraggio Accordo SP e Nuovo Processo operativo Raccomandata 1

Comitato_Monitoraggio_01_03_11


R1_1Marzo 2011